Terme come curare con l'acqua diverse patologie - bio-vegsalus

Terme come curare con l’acqua diverse patologie

 

 

 

Curarsi con l’Acqua

 

Esistono diversi metodi per curarsi con l’Acqua, quello più conosciuto fin dall’antichità sono le Terme, già sfruttate dai romani con progetti e studi elaboratissimi di convogliamento delle acque per poterne sfruttare al massimo i benefici.

 

Esiste poi l’Idroterapia, che, come pratica di medicina alternativa impiega l’azione meccanica e termica dell’acqua.

 

La Talassoterapia che utilizza i benefici dell’acqua di mare.

 

Le Terme.

 

Lago di Garda all’insegna del benessere, della salute e del relax. Siamo a Sirmione in una delle strutture di Terme di Sirmione: abbiamo scelto di visitare Aquaria, le sue piscine, i suoi percorsi rilassanti con un occhio al benessere con i fanghi, i massaggi e ovviamente le acque termali ma anche alla salute con i trattamenti per la pelle e un moderno programma di nutrizione per imparare ad avere più cura di se stessi.

 

 

 

Andare alle Terme  o “a passare le acque”, un modo di dire di qualche anno fa, quando si usava questa terapia quasi esclusivamente per gli effetti diuretici.

 

Il Termalismo è una branca della fisioterapia che si occupa dell’effetto benefico delle acque termali sull’organismo.

Viene praticato in appositi edifici chiamati terme o stazioni termali, situati in corrispondenza di sorgenti termali, dove si sfruttano le proprietà terapeutiche dei vari tipi di acqua.

 

Esistono diverse acque termali con differenti funzionalità e usufruire dei loro effetti terapeutici tramite bagni, inalazioni, aerosol o irrigazioni, docce e bevande.

Non esiste, o quasi, patologia infiammatoria o cronica che non possa essere curata o prevenuta dalle acque termali specifiche.


 

La concentrazione dei Minerali presenti creano le varie categorie di acque.

 

  • Oligominerali

 

Sono quelle acque con una bassa percentuale di sostanze minerali e sono essenzialmente diuretiche, vengono assorbimento rapidamente ed eliminate velocemente attraverso i reni.

 

Sono quindi ideali per curare la calcolosi renale, la ritenzione idrica, la gotta e le infezioni batteriche.

 

  • Medio minerali

 

Acque con percentuali medie di sostanze minerali adatte per la cura del Diabete e Osteoporosi.

 

  • Acque minerali

 

Sono quelle che maggiormente cerchiamo e utilizziamo alle terme, ricche di minerali che ne caratterizzano i loro effetti benefici.

 

  • Acidule

 

Ricche di anidride carbonica, indicate per i disturbi digestivi, antinfiammatori, gastrite, diabete e varie forme di renella.

Si possono trovare alle Terme di Castellammare di Stabia

 

  • Alcaline

Molto idratanti, contiene zolfo, iodio, cloro, ferro, calcio e microelementi di altre sostanze.

A seconda della composizione è una valida cura per quasi tutti i settori della medicina, per i reumatismi, l’artrosi, le nevralgie, le infiammazioni delle articolazioni, la cattiva circolazione, fratture, strappi muscolari, disturbi del metabolismo, disturbi femminili, malattie delle vie respiratorie, malattie della pelle, emorroidi, cefalea cronica.

Terme di Bagno di Romagna, Terme dell’isola di Ischia

 

  • Bicarbonate

 

Ricche di bicarbonato di sodio, adatte a chi soffra di acidità di stomaco, disturbi gastrointestinali e calcoli biliari o problemi alla colecisti.

Questo tipo di acqua è presso le Terme dei Papi.

 

  • Calciche

 

Contengono Bicarbonato di Calcio. Si usano per bibita, curano malattie dell’apparato digerente, malattie epatiche, malattie del ricambio, indicate in gravidanza, menopausa e come prevenzione dell’osteoporosi.

Terme più conosciute Chianciano, Tabiano, Saturnia.

 

  • Carboniche                           

    Fanghi termali
    Fanghi termali

 

Acque che contengono una forte concentrazione di anidride carbonica, superiore a 300 ml per litro, al di sotto di questa è considerata acqua acidula.

Le acque carboniche in Italia sono utilizzate soprattutto nella nella balneoterapia e nelle cure idropiniche.

I bagni carbogassosi hanno un’azione benefica sull’apparato cardiocircolatorio.

L’aumento della velocità del circolo e miglior deflusso venoso, sono i risultati che si ottengono con questa terapia termale, che risulta utile soprattutto in presenza della cosiddetta cellulite.

Il bagno di vapore stimola la vasodilatazione e la vascolarizzazione venosa delle parti affette da patologie micro-circolatorie ed adiposità localizzate.

 

Sono anche utilizzate nelle terapie idropiniche per contrastare la cosiddetta atonia gastrica causa di problemi di svuotamento gastrico con conseguente gonfiore, sensazione di pienezza, nausea, fastidio all’ingestione del cibo e nello stesso tempo, se assunte a digiuno, abbassano l’eccesso di acidità delle secrezioni gastriche, stimola anche la diuresi.

 

Per le terapie effettuate con questo tipo di acque consigliamo Terme di Agnano e le Terme della Fonte Silene di Chianciano Terme.

 

  • Clorurate

 

Contengono cloruro di sodio e vengono consigliate a chi soffra di disturbi epatici, intestinali e biliari, sono controindicate in caso di problemi renali.

 

  • Ferruginose

Le acque che contengono ferro in abbondanza e arsenico. Vengono utilizzate in terapie idropiniche, inalatorie, fanghi, in campo ginecologico.

Aiutano nella cura delle malattie della pelle e per contrastare varie anemie con carenza di ferro.

Si utilizzano come cura per l’ansia attraverso la balneoterapia e per le affezioni alla tiroide.

 

  • Solfate

 

Indicate per le affezioni alle vie respiratorie tra cui sinusiti, faringiti e laringiti.

Inoltre sono indicate per problemi intestinali tra cui la colite spastica.

 

  • Sulfuree

 

Ricche di zolfo curative per tutte le affezioni alla pelle e alla vie aeree.



L’Idroterapia

 

Come abbiamo già accennato all’inizio, l’Idroterapia, utilizza l’azione meccanica e termica dell’acqua per dare benefici al nostro organismo.

 

Ma come funziona l’Idroterapia?

 

Qualsiasi forma di applicazione dell’acqua sul nostro corpo esercita uno stimolo termico.

La nostra temperatura basale è intorno ai 35-36 gradi, quindi qualsiasi stimolo a temperature inferiori o superiori a quella basale scaturisce una reazione fisica.

 

Sensazione di:

  1. freddo 10°-15°
  2. fresco 25°-30°
  3. tiepido 30°-34°
  4. caldo oltre i 36°


L’azione terapeutica dell’acqua nell’Idroterapia, consiste in una vaso-costrizione periferica iniziale a cui segue, per contro reazione, una vaso-dilatazione periferica.

Cascata d'acqua
Cascata d’acqua

La vaso-costrizione consiste nell’allontanamento del sangue dalla superficie cutanea e in un suo maggior afflusso verso le parti interne per cui si ha un aumento brusco della pressione arteriosa e un acceleramento del polso e del respiro.

 

Questo meccanismo di reazione del nostro organismo a contatto con l’acqua, lo si può chiamare “ginnastica circolatoria”, accelera il ricambio organico e favorisce la diuresi e le secrezioni in generale, con l’acqua a temperature superiori da quella basale si mette in atto la “sudorazione”, anche se immersi in acqua il corpo suda e quindi una eliminazione delle tossine.

 

Cosa cura l’Idroterapia

 

A seconda della forma di applicazione utilizzata, è consigliata per curare:

Artrite e ictus

con i bagni in vasche particolari per consentire al soggetto di mantenere in esercizio le articolazioni in modo indolore.

 

Gonfiore e infiammazione


causata da incidente o dall’estrazione di un dente con degli impacchi freddi.


Foruncoli


attraverso gli impacchi caldi che ne favoriscono la maturazione e dunque la rottura o aspirazione.


Ustioni.


avvolgendo il soggetto ustionato in asciugamani bagnati in acqua fredda si fa abbassare velocemente la temperatura corporea e questo è un efficace rimedio d’emergenza.


Muscoli affaticati


per sport, per lavoro, nelle nostre fibre muscolari si creano dei piccoli strappi, che con il proseguire dell’affaticamento producono la formazione di acido lattico. Ciò viene tradotto dal nostro corpo come dolore muscolare e articolare.

È consigliato l’idromassaggio, indicato anche per il mal di testa che spesso è dovuto alla tensione che si accumula nei muscoli del collo e delle spalle.


Circolazione sanguigna e metabolismo dei tessuti sottocutanei


Con l’uso di bagni medicinali a temperatura tiepida e calda poiché questi favoriscono la circolazione sanguigna nelle zone di superficie.


Congestione toracica


con l’aerosol che ne allevia la sofferenza.


Ansia, stress e sovrappeso


con esercizi in acqua. Muoversi in acqua produce un costante rilascio di endorfine che sono degli antidolorifici naturali, propri dell’organismo, e di noradrenalina che contrasta la spirale dello stress prodotto dall’adrenalina.


Reumatismi articolari e muscolari cronici, sciatica, nefriti croniche, gotta e disturbi neurologici


in ospedale si trovano medici, infermieri e specialisti che praticano l’idroterapia per mezzo di bagni di vapore per curare tali sofferenze e per condurre esercizi di riabilitazione.

 

La Talassoterapia

 

Sole,iodio e acqua salata, insieme offrono grandi benefici e ottimi risultati.

Una cura tutta al naturale che aiuta ad allontanare lostress, a combattere l’età e la cellulite, a ripristinare il corretto funzionamento delle cellule.

 

Quando siete al mere e passeggiate sul bagnoschiuma o vi fate lambire dall’acqua, la pelle torna come seta e anche l’organismo risente dei benefici, all’arrivo della stagione fredda niente raffreddori, malanni,mal di pancia e nel periodo dei pollini niente allergie.

 

Immaginate dunque come vi sentireste dopo una cura a base degli stessi principi!.

 

Come funziona la Talassoterapia

 

I pori della pelle, a contatto dell’acqua di mare, si dilatano permettendo così il passaggio dei preziosi oligo elementi che lentamente vengono liberati nel sistema sanguigno correggendo gli squilibri.

Le alghe di mare, con il loro risaputo potere antibiotico, batteriostatico e antivirale, aiutano a curare diverse patologie.

Viene praticata in strutture vicino al mare, avvalendosi dei diversi componenti dell’ambiente marino: l’acqua di mare, sabbia, le alghe e il fango.

Aumenta il metabolismo, i vapori che produce sono ricchi di iodio che stimola il metabolismo.

Le alghe che si trovano nell’acqua hanno una forte azione riducente e modellante, in più levigano la pelle rendendola più compatta.

 

Il massaggio dell’acqua quando si cammina nelle vasche velocizza il flusso sanguigno e aiuta il ritorno venoso. Inoltre, immersi nell’acqua marina si possono fare degli esercizi mirati a rinforzare la muscolatura.

Mediante bocchettoni, il getto d’acqua viene indirizzato con vigore sul corpo dal basso verso l’alto, tonificando la pelle e la muscolatura.

Anche il pediluvio utilizza l’acqua fredda per favorire la circolazione e rendere tonici i tessuti.

Il nostro corpo è al 60% acqua, ci siamo sviluppati a livello fetale immersi nel liquido, l’acqua è una parte importante della nostra esistenza, bisogna reintegrarla quando c’è una carenza e inoltre ci cura con i suoi innumerevoli benefici e componenti.


Avere gli effetti benefici termali, è possibile ottenerli anche stando comodamente a casa propria.

Questi prodotti sono  stati selezionati dal nostro staff, e provati da alcune nostre collaboratrici ottenendo ottimi risultati. Leggete le recensioni di tali prodotti e non perdete l’occasione per testarli.

Per vederne le caratteristiche clicca sul prodotto interessato, poi se lo ritieni di tua soddisfazione puoi ordinarlo con sicurezza tramite il compra del sito.

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi