bio-vegsalus: Semi di Lino le sue proprietà - bio-vegsalus Cookie Policy

bio-vegsalus: Semi di Lino le sue proprietà

Biovegsalus: un cucchiaio di legno con una manciata di semi di lino
Biovegsalus: un cucchiaio di legno con una manciata di semi di lino

 Semi di Lino

 

Che i Semi di Lino, in campo medico siano una fonte di proprietà curative, già si sapeva dai tempi di Ippocrate, che li utilizzava per curare la tosse e i disturbi intestinali.

 

Il nome della pianta è “Linum usitatissimum” ed appartiene alla famiglia delle Linaceae, ne esistono diverse specie, ma le più note sono il marrone ed il giallo dorato.

Il Lino fiorisce tra aprile e settembre, i Semi di Lino si raccolgono fra luglio e settembre quando sono maturi, sono di forma ovale, lisci, lucidi ed aguzzi.

 

Il Lino viene coltivato per ricavarne fibra tessile, ma anche per l’olio, ed è apprezzato per le sue qualità benefiche e per la farina che se ne ricava. In seguito si scoprì che anche i semi hanno proprietà salutistiche per l’organismo e se ne è diffuso il consumo.

 

I Semi di Lino contengono:

 

  • Omega3, Omega6 e Omega9
  • proteine
  • vitamine B1 e B2, vitamina E e vitamina F che è  indispensabile nella formazione delle membrane cellulari contrasta l’invecchiamento e i processi infettivi
  • sali minerali: il fosforo, il magnesio, il rame, il sodio, il calcio, il ferro, lo zinco, il potassio ed il manganese
  • acido linoleico: aiuta ad abbassare il colesterolo
  • acido stearico.
  • acido oleico: previene le malattie cardiovascolari ed è un   antiossidante
  • acido palmitico: contro i rischi cardiovascolari
  • aminoacidi: acido glutammico e acido aspartico, arginina, glicina, istidina, cistina, leucina, isoleucina, metionina, prolina, serina, treonina, triptofano, tirosina e valina.

 

L’ olio di Semi di Lino aiuta a mantenere il livello di colesterolo stabile, ripulisce l’intestino e migliora la peristalsi.


                                                                     

flax-seed-1274944_1280


Proprietà benefiche dei Semi di Lino

 

 

Con un consumo regolare, ma moderato, si sono riscontrate proprietà anti-età, con una miglior ossigenazione delle cellule e quindi una minore comparsa di rughe e una minore perdita di capelli.

 

Essendo ricchi di omega 3, i Semi di Lino, prevengono le ostruzioni delle arterie e la formazione di placche causate dal colesterolo in eccesso, mantengono attiva e funzionante la circolazione sanguigna.


Hanno proprietà antitumorali, si è riscontrata una minor incidenza dello sviluppo di cancro al colon, alla mammella ed alla prostata con l’assunzione dei Semi di Lino.

 

Aiutano a combattere la stitichezza, migliorano le funzionalità dell’intestino, la peristalsi e la disintossicazione con la loro azione lassativa.


Hanno proprietà antinfiammatorie, indicati come rimedio fitoterapico per dermatiti, infiammazioni dell’apparato urinario e dell’intestino.

 

I Semi di Lino migliorano le funzioni gastriche e dunque la digestione.


Le proprietà protettive dell’encefalo sono dovute alla lecitina contro i danni al sistema nervoso e al cervello.


È un depurativo, il consumo regolare di Semi di Lino aiuta l’organismo ad espellere scorie e tossine.

L’utilizzo dei Semi di Lino vi è un miglioramento dei sintomi della menopausa, come le vampate di calore, di lenire la mastalgia ovvero il seno dolorante.

 

I Semi di Lino, come tutti i prodotti fitoterapici, hanno controindicazioni, si consiglia quindi di rivolgersi sempre e comunque al proprio medico curante per l’eventuale utilizzo.

 


Ricetta per infuso di Semi di Lino, a freddo, da usare come sostituito dei lassativi.



Una volta messi in acqua, si gonfiano liberando mucillagini dall’effetto cicatrizzante e lenitivo. Per questo l’infuso a freddo di semi si usa come emolliente negli stati infiammatori intestinali.

Mettere un bicchiere d’acqua naturale e un cucchiaio di  Semi di Lino in infusione per una notte, coprendo il bicchiere con un piattino. La mattina bere l’acqua a digiuno.

 

 

 

 

Dalla nostra esperienza consigliamo un prodotto biologico, tra quelli da noi testati il rapporto qualità / prezzo  cade su questo articolo:

 

 

 

Dosi ed utilizzo



Si raccomanda di assumere i Semi di Lino con moderazione e comunque mai per più di tre settimane consecutive. La dose giornaliera non dovrebbe mai superare i due cucchiaini di semi crudi e tritati accompagnati da almeno due bicchieri d’acqua.

Si può anche preparare una tisana contro la stitichezza, mettendo a bollire uno o due cucchiaini di semi schiacciati. Si fa bollire per qualche minuto, si filtra e si beve.

I Semi di Lino possono anche essere usati per maschere nutrienti ed emollienti per la pelle ed i capelli.

Lasciare in ammollo un cucchiaino di semi in un quantitativo pari a un bicchiere d’acqua per una notte, quindi farli bollire per mezz’ora, scolarli e frullarli, aggiungervi gli ingredienti che occorrono per le maschere o gli impacchi o mescolarli a olio.

 

Questo articolo è stato scritto al solo uso divulgativo e di nozione,  non vuole in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante a cui consigliamo, prima di utilizzare qualsiasi prodotto fresco o suo derivato, di rivolgersi per le controindicazioni e eventuali dosaggi.

 

 

 

 

 

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.