Ricetta Riso all'Ortica - bio-vegsalus

Ricetta Riso all’Ortica


Riso all’Ortica   

Riso all'ortica dal profumo e dal sapore delicato e allo stesso tempo deciso
Riso all’ortica dal profumo e dal sapore delicato e allo stesso tempo deciso

 

 


Il Riso all’Ortica è una ricetta per realizzare un primo piatto raffinato, gustoso e dal sapore unico. Il Riso all’Ortica conquisterà ogni palato, anche quello più esigente.




Ricetta per la preparazione del Riso all’Ortica

 

Tempo di cottura 15/20 minuti



Ingredienti: per 4 persone

 

  • 320 gr di riso per risotti
  • 150 gr di foglie di Ortica
  • 1 scalogno
  • 800 ml di brodo vegetale (preparato con 1 carota, un gambo di sedano, una zucchina, una patata media, mezza cipolla e 2 pomodori)
  • 1 bicchiere scarso di vino bianco

            olio d’oliva

            sale q.b.
            pepe q.b.

            1 noce di burro
            1 manciata di grana

 

 

Preparazione

 

 

Con un paio di guanti di gomma, lavare in acqua fredda le cimette di Ortica, asciugarle con un canovaccio senza pressare troppo per non rovinarle. Tritarle grossolanamente.

Nel frattempo, avrete messo un pentolino di abbondante acqua sul fuoco, per preparare il brodo vegetale.

 

Aggiungetevi una carota, un gambo di sedano, una zucchina, una patata media, mezza cipolla e un paio di pomodori. Aggiustate di sale e fate bollire a fuoco basso per una mezz’oretta.

 

 

Pronto il brodo, mettete in una padella capiente un filo d’olio a scaldare, unitevi lo scalogno tritato e fate appassire insieme alle cimette di Ortica preparate precedentemente.

 

 

Una volta appassite aggiungete il riso, mescolate per un paio di minuti e sfumate col vino bianco.

 

 

Unite il brodo poco per volta e portate a fine cottura il Riso all’Ortica. Aggiustate di sale, fate cadere a pioggia una macinata di pepe nero e mantecate con una noce di burro. Servite con una spolverata di parmigiano sopra.

 

 

Finito il Riso all’Ortica non vedrete l’ora di andare a raccoglierne dell’altra per tornare a gustare questo piatto dai profumi e sapori così delicati e allo stesso tempo unici.

 

 

 

 

 

 

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi