Ricetta Melanzane peperoni e pangrattato cajun - bio-vegsalus

Ricetta Melanzane peperoni e pangrattato cajun

ricetta melanzane peperoni e pangrattato cajun, ricetta piccante

 

Ricetta Melanzane peperoni e pangrattato cajun

 

 

In questa ricetta di Melanzane, peperoni e pangrattato cajun, è presente il sale KOSHER, che è un sale usato dagli chef oltreoceano, non ha iodio aggiunto, ha un sapore meno metallico e più leggero, non contiene additivi, che vengono aggiunti per tenere il sale sgranato, in sostanza è un sale più naturale.

Se non riuscite a trovare il sale Kosher, si può sostituire con il Sale di Cervia.

Sale di Cervia Fino
Sale di Cervia Fino
Acquistalo su SorgenteNatura.it

 

Ricordiamo che le melanzane sono considerate uno degli alimenti più sani

 

 

Preparazione ricetta Melanzane peperoni e pangrattato cajun

 

tempo totale 50 min.

prep. 20 min.

cottura 30 min.




 

 

 

Ingredienti :

 

8  melanzane medie , affettate longitudinale spessore di 1/2 cm
sale kosher e pepe nero appena macinato
4 peperoni rossi, grigliati o arrosto e tritati (pelle e  semi rimossi)
3 cucchiai di pinoli
3 spicchi d’aglio
2 cucchiaini di foglie di timo fresco
4 cucchiai  di olio d’oliva
100 gr.  di parmigiano grattugiato
450 gr. di mozzarella fresca tagliata a fette sottili, scolata per un per un paio di
ore per rimuovere il liquido in eccesso
2 cucchiai di origano (preferibilmente fresco)
1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva

 

Per il Pangrattato :

 

olio di oliva 3/4 cucchiai
2 spicchi d’aglio , spremuto con spremiaglio
1 cucchiaino di paprika dolce
1 cucchiaino di pepe di Cayenna
6 fette di pane secco, croste rimosse, macinato
grossolanamente nel robot da cucina
3 cucchiai di prezzemolo tritato finemente
2 cucchiaini di timo tritato fresco
sale kosher e pepe nero appena macinato

1 cucchiaino di cipolla in polvere

1/2 cucchiaino di peperoncino tritato o tagliato a fettine se fresco (opzionale)

 

 

Elaborazione

Una volta tagliate a fette le melanzane, cospargetele di sale grosso e lasciatele riposare per circa 30 minuti in modo che perdano l’amaro.Questo processo tira fuori il contenuto di acqua e previene l’assorbimento dei grassi, da parte della polpa, durante la cottura.

 

 

Sciacquare le melanzane  per rimuovere la maggior parte del sale, asciugarle con carta da cucina assorbente.

 

Spennellare la melanzane con olio di oliva  su entrambi i lati condirle con sale, pochissimo, e pepe. Grigliate le fette fino a dorarle cuocendole per circa 3 minuti per lato, se non avete la griglia potete cuocerle usando una bistecchiera, per una decina di minuti, punzecchiatele leggermente per sentire se sono tenere.

Unire i peperoni, pinoli , aglio e timo in un robot da cucina, frullate il tutto fino ad ottenere un trito grossolano, aggiungete, a filo, l’olio fino a emulsionare il composto, unite la metà del parmigiano grattugiato e frullate per incorporarlo.

 

In una teglia da forno, mettere sul fondo un po’ del pesto, poi uno strato di melanzane, uno di mozzarella, origano, parmigiano,un po’ di sale e pepe.

 

Ripetere gli strati fino ad esaurire le fette di melanzane e terminare cospargendo l’ultimo strato di parmigiano.

 

Mettete in forno a 180 per circa 20 minuti, fino a che il formaggio non è fuso.

 

Nel frattempo preparate il pane Cajun,

 

Scaldare l’olio in una padella a fuoco medio, aggiungere l’aglio e cuocere per mezzo minuto, poi paprika, pepe di Cayenna, cipolla e cuocere per un altro mezzo minuto, aggiungere il pane e tostarlo, mescolando di tanto in tanto, deve diventare marrone e croccante.
Aggiungere il prezzemolo, il timo, il peperoncino e il sale, mescolate per amalgamare e togliete dal fuoco.

 

Quando la teglia è pronta cospargeteci il pangrattato, spegnete il forno e lasciate riposare per circa 5 minuti prima di servire.

 

 

Come si può dedurre questa ricetta di Melanzane peperoni e pangrattato cajun, è una ricetta “piccante”, come sempre chiedo il vostro parere, provatela, elaboratela a piacere, poi scriveteci e pubblicheremo le vostre varianti, un saluto.

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi