Radicchio rosso ottimo per l'organismo - bio-vegsalus

Radicchio rosso ottimo per l’organismo

 

 

RADICCHIO

non solo per un tocco di colore

nell’insalata

 

 

Radicchio rosso foglie marezzate di bianco
Radicchio rosso foglie marezzate di bianco

 

Il Radicchio con le sue foglie rosse, carnose, striate con venature bianche, è una vera e propria farmacia, quindi non solo per mettere un tocco di colore nelle insalate.

 

Il suo gusto amarognolo, in alcune varietà molto più intenso, è dato da una sostanza il cui nome inglese è lactucopicrin, con proprietà sedative, analgesiche ed è un ottimo agente antimalarico.

 

Già conosciuto dai greci e dai romani, gli attribuivano proprietà curative nei confronti dell’insonnia. Plinio il Vecchio lo definiva un alimento amico del fegato che aiuta a depurare il sangue ed è un valido aiuto per l’insonnia.

 


 

Le varietà del Radicchio

 

 

Radicchio Trevigiano
Radicchio Trevigiano

 

In commercio ne troviamo essenzialmente tre varietà, il più comune, quello rosso di Chioggia, di forma sferica con foglie strette le une alle altre, con sapore più dolciastro, il Radicchio di Treviso con foglie strette e lunghe, che sembrano artigli, dal sapore decisamente amaro e il Radicchio di Verona simile al Chioggia ma con foglie un po’ più oblunghe e sapore gradevolmente amarognolo.

 

 

Elementi nutrizionali del Radicchio

 

 

Ha un’alta concentrazione di acqua, ne contiene circa il 93%, proteine, fibre, zuccheri e grassi.

 

I minerali contenuti, calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio, zinco, rame e il manganese. Contiene inoltre beta-carotene, luteina e zeaxantina, con azione antiossidante protettiva per gli occhi.

 

Ricco di vitamine, vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, E, K, J e di aminoacidi, arginina, fenilalanina, treonina, metionina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, triptofano e valina.

 

Pochissime calorie, 14 Kcal per 100 grammi, validissimo aiuto nella cura dell’inappetenza.

 

Consumato prima di pranzo o cena, grazie alle sue sostanze amare, stimola l’appetito.

 

Antianemico, integratore di minerali, depurativo del fegato, diuretico e leggermente lassativo, è persino febbrifugo, nella dieta quotidiana, è considerato un alimento di prevenzione per le prime influenze stagionali.

 

 Chioggia
Radicchio di Chioggia

 

Proprietà benefiche del Radicchio

 


 

Depurativo per il fegato, rimette in sesto le vie biliari e libera il sovraccarico del fegato.

 

Bevendo alla sera, al posto del pasto e per una settimana, un frullato di Radicchio, è uno dei migliori disintossicanti, depurativi del fegato naturali.

200 grammi di Radicchio

2 mele Granny Smith

2 gambi di sedano

40-50 gocce di tintura madre di carciofo

 

Mettere tutto nel bicchiere del frullatore e frullare a lungo, alla fine aggiungere le gocce di tintura madre e bere.

 

Digestivo e depurativo, grazie all’alto contenuto di acqua, la presenza di fibre e principi amari, favorisce la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino.

 

Le sostanze amare contenute, gli conferiscono proprietà digestive, stimolando la produzione di bile che aiuta a digerire i grassi.

 

Combatte i Radicali liberi, contiene molte più sostanze antiossidanti rispetto ad altri alimenti più famosi per questa proprietà come mirtilli e uva passa. Rallenta l’invecchiamento cellulare, previene l’insorgere di alcuni tipi di tumore, soprattutto a livello intestinale e contrasta l’attività dei radicali liberi.

 

E’ un aiuto contro l’Insonnia, gli antociani presenti nel Radicchio, hanno la proprietà di preventive malattie cardiovascolari, mentre, il Triptofano, apporta benefici al sistema nervoso, contrastando i disturbi legati all’insonnia.

 

L’inulina contenuta, promuove la crescita di batteri buoni a livello intestinale e blocca la crescita di quelli nocivi, apportando benefici alla salute del colon.

 

Inoltre non contenendo glutine è consigliato per le persone affette da celiachia.

 

 

Conclusioni

 

 

E’ una verdura che per il suo sapore amarognolo non piace molto, ma visto le sue proprietà sarebbe un bene, visto che siamo nella stagione giusta, che va da ottobre fino ai primi della primavera, consumarlo costantemente, in insalata insieme a mela e agrumi, frullato con frutta, nel famoso Risotto al Radicchio e in mille altre maniere, l’importante è consumarlo e noterete dei notevoli benefici per il vostro organismo.

 


 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi