Perchè abbiamo i capelli secchi? -bio-vegsalus - bio-vegsalus

Perchè abbiamo i capelli secchi? -bio-vegsalus


 

 

Perché abbiamo i capelli secchi?

 

 

Tutti noi sogniamo di avere dei capelli lucidi e setosi ma spesso ci ritroviamo con i capelli secchi e disidratati.

 

E’ il cuoio capelluto che mantiene i capelli idratati, i capelli non hanno una lubrificazione naturale, l’idratazione avviene tramite gli oli che le radici dei capelli assorbono dalla pelle.Quando non c’è abbastanza emissione di oli, la conseguenza è una cute secca e di conseguenza capelli secchi, al contrario quando c’è troppa emissione avremo capelli grassi e unti.Con l’età c’è un naturale calo di oli.
Per quanto riguarda l’umidità, i capelli hanno uno strato protettivo chiamato cuticola,come se fossero delle tegole, la cuticola  protegge dai danni derivanti dal calore e dai raggi solari, più gli strati sono strettamente legati, più l’umidità viene trattenuta.
Naturalmente se queste “tegole” si aprono, ecco che la loro capacità di trattenere l’umidità è compromessa.

 

Forfora?

 

 

Un errore che facciamo spesso è quello di scambiare gli effetti di un cuoio capelluto secco, ovvero perdita di “fiocchi bianchi”, che sono i primi segnali di una cute secca, per forfora.
Facciamo chiarezza: la forfora vera e propria è, di solito, grassa e color giallo, è causata dalle ghiandole sebacee iperattive o da scarsa igiene, spesso viene trattata con shampoo medicati e lavaggio di capelli più frequenti, in alcuni casi è necessario rivolgersi ad un dermatologo per curarla.

 

 

Se abbiamo la cute del cuoio capelluto secca, non usiamo shampoo antiforfora perchè la seccheremmo ancora di più. ma come possiamo capire la differenza? Usando il tatto, ovvero: se i fiocchi sono secchi molto probabilmente è la cute che è secca, se i fiocchi sono grassi è molto probabile che sia forfora.

 




Prurito

 

Se avete prurito e il bisogno di risolverlo rapidamente, scaldate dell’olio d’oliva e massaggiate delicatamente su vostro cuoio capelluto. Avvolgete la testa in un asciugamano e lasciate in posa per circa 20 minuti prima di lavare con uno shampoo delicato. Aiuta a rinfrescare la pelle senza usare  prodotti chimici.

 

 

Spesso il cuoio capelluto e i capelli secchi sono solo una condizione temporanea, causata da temperature estreme, bassa umidità, o altri fattori ambientali.

 

 

Per quanto fastidioso e doloroso il cuoio capelluto secco,  una volta che hai capito la causa del problema,  potrebbe essere semplice curarlo, come cambiare shampoo o utilizzando una maschera naturale, da fare in casa, una volta alla settimana.

Evitare i capelli secchi è possibile facendo maschere naturali in casa, efficaci ed economiche
Evitare i capelli secchi è possibile facendo maschere naturali in casa, efficaci ed economiche

 

 

I Fattori che provocano i capelli secchi

 

Arrivare alla “radice” del problema.

 

Ci sono molti fattori che potrebbero causare il cuoio capelluto asciutto. Qui ci sono i più comuni:

 

Esposizione frequente a calore intenso o freddo, accoppiato con bassa umidità, fare lunghi, bagni caldi o docce ogni giorno,  mettere un sacco di prodotti per lo styling nei capelli.

 

Date un’occhiata ai vostri prodotti per la cura dei capelli. Quantità eccessive di gel, mousse o lacca per capelli possono ostruire i pori, limitando il cuoio capelluto dal produrre una quantità adeguata di oli naturali per mantenersi idratati.

 

 

 

Importante leggere gli ingredienti de prodotti  che usiamo

 

 

La prossima volta che ci si lava i capelli, leggere la lista degli ingredienti sullo shampoo e balsamo.

 

 

Cercare il Lauril solfato d’ammonio, il Lauril Etere Solfato di ammonio o solfato di sodio lauril. Questi sono gli agenti che sono comuni negli shampoo e possono causare secchezza del cuoio capelluto. Se il vostro shampoo contiene uno di questi ingredienti, potrebbe essere il momento di passare a uno che contiene ingredienti dolci. Noi consigliamo

Shampoo Kapha - Maharishi Ayurveda
Shampoo Kapha – Maharishi Ayurveda

Acquistalo su SorgenteNatura.it

 

 

 

 

Cercate di mantenere la temperatura tiepida durante il lavaggio dei capelli e ancora più  quando li risciacquate, per evitare danni d’acqua calda.

 

 

Concedetevi un massaggio del cuoio capelluto. Massaggiare non solo incoraggerà il cuoio capelluto a produrre i suoi oli naturali, ma anche a liberarlo da residui . Si dovrebbe prendere l’abitudine di farlo  ogni volta che ci si lava i capelli.

Basta strofinare la punta delle dita in un movimento circolare sul cuoio capelluto, sia con lo  shampoo che con il balsamo.

 

 

 

 

Avete mai notato, quando vi fate lavare i capelli da un parrucchiere,la pressione delle dita che esercita sul cuoio capelluto? Serve per aumentare la circolazione e innescare le ghiandole sebacee a produrre il sebo che manterrà il vostro cuoio capelluto naturalmente idratato.

 

 

Se il vostro cuoio capelluto è particolarmente secco, fate un massaggio con olio di oliva prima si fare la doccia. Basta essere sicuri di non graffiarvi con la punta delle dita, o con le unghie.

 

La cute secca è più comune nei mesi invernali, quando i livelli di umidità e temperature dell’aria si combinano, ma può verificarsi anche nei mesi più caldi, se non state proteggendo la testa in modo adeguato.

 

Indossare un cappello quando si va fuori per proteggere il cuoio capelluto dai danni causati dal sole, vento e freddo.

 

Un altro fattore estremo da evitare è il calore del phon e altri prodotti per lo styling dei capelli.

 

Non strofinare, la testa con un asciugamano quando si esce dalla doccia e lasciare che i capelli ad asciugare naturalmente. Se si utilizza un asciugacapelli, usare l’opzione fresca.

 

 

Per una maschera profonda
Usare un avocado. Basta schiacciare uno e strofinare sui capelli bagnati o umidi. Lasciate in posa per circa mezz’ora, poi sciacquare con acqua fredda e lavare con shampoo.
Olio di Avocado
Olio di Avocado
Acquistalo su SorgenteNatura.it

 

 

 

Molte ricette richiedono l’aggiunta di altri ingredienti, come tuorlo d’uovo, olio di oliva, miele, o yogurt. Si può provare miscele diverse fino a trovare la miscela giusta

Una dieta sana può mantenere il corpo funziona correttamente.

 

La mancanza di nutrienti essenziali o cibi troppo zuccherati o grassi può contribuire al cuoio capelluto secco. Una dieta ricca di frutta e verdura fresca e cereali integrali è la cosa migliore.

 

 

 

 

Rimanere idratati è importante per un cuoio capelluto sano.  

 

 

Quando la pelle è secca,  è spesso un segno che il resto del corpo è probabilmente disidratato.  Bere molta acqua e ridurre o eliminare l’alcol e le bevande zuccherate dalla vostra dieta.

 

 

 

 

 

Aggiungere l’umidità all’aria secca.

 

 

 

Usare  caminetti, stufe e forni durante i mesi invernali ridurrà il livello di umidità della vostra casa. Questo, insieme con l’aria fredda e bassa umidità all’esterno, rende difficile per il cuoio capelluto  rimanere idratato tutto il giorno. Un umidificatore può aiutare la pelle a mantenere la sua umidità. Amazon vende

 

Chiedere il parere di un dermatologo

 

Se avete provato numerosi trattamenti fatti in casa e ancora non avete notato un miglioramento, potrebbe essere il momento di chiedere il parere di un medico. Un medico sarà in grado di darvi consigli di stile di vita, come ad esempio un cambiamento nella vostra dieta o le tecniche per gestire lo stress. Può anche suggerire integratori che si possono prendere per aiutare il ritorno del cuoio capelluto al suo normale stato di salute.

 

Hair Formula Plus - Nutrimento per i Capelli  

Hair Formula Plus – Nutrimento per i Capelli
Con vitamine e minerali

Compralo su il Giardino dei Libri

 

Se si incontrano altri sintomi indesiderati sul cuoio capelluto, come sanguinamento, bruciore, perdita di capelli, o prurito intenso i dermatologi possono prescrivere creme o unguenti per il prurito e gli antibiotici, se hai ferite aperte. Se la tua condizione è abbastanza grave, esiste la fototerapia, in cui la pelle colpita è regolarmente esposta a specifiche lunghezze d’onda che dà i benefici della luce.

 

 

 

 

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi