Kefir meglio dello yogurt - bio-vegsalus

Kefir meglio dello yogurt

 

 

 

 

Kefir

ricco di Probiotici

molto più potente dello yogurt

 

 

 

 

Kefir, è un latte fermentato molto simile allo yogurt, ricca di Fermenti lattici e Probiotici.

 

Originario del Caucaso, è difficile stabilire come sia nata questa bevanda, una leggenda narra che Maometto regalò ad alcuni montanari del Caucaso dei grani di Kefir, che loro chiamarono poi il “miglio del Profeta”.

 

Altre ipotesi, più plausibili, è che sia un derivato dalla fabbricazione dell’Ayran, una sorta di bevanda acida, prodotta attraverso la fermentazione del latte in recipienti di rovere, con l’aggiunta di stinco di montone o agnello.

 

Ha un alto contenuto di sostanze nutritive ed è utilissimo per la digestione e per l’intestino.

 

Viene preparato tradizionalmente con il latte che può essere sia di mucca, di capra che di pecora.

 

Inoltre può essere preparato anche con il latte di soia, il procedimento differisce di poco ma lo tratteremo più avanti nell’articolo.

 



 

 

I benefici del bere giornalmente il Kefir

 

Kefir pronto da bere
Kefir pronto da bere

 

 

Lo yogurt è riconosciuto come l’alimento più noto come fonte di Probiotici, studi scientifici hanno rivelato che il Kefir sia invece molto più potente come azione probiotica sull’organismo.

 

I grani di Kefir contengono circa 30 ceppi di batteri e lieviti, il che lo rende molto ricco e diversificato fonte probiotica.

 

Regolarizza le funzioni intestinali, stimolando le proteine digestive e aiuta la peristalsi, ovvero la contrazione della muscolatura dell’intestino.

 

Mette in moto la secrezione degli enzimi dello stomaco e del pancreas per l’assimilazione dei cibi.

 

Contenendo una grande quantità di batteri lattici, inibisce l’insediamento e la proliferazione di germi pericolosi.

 

migliora le difese immunitarie.

 

Cosa non del tutto trascurabile, inoltre è il fatto, che è altamente digeribile e considerato un alimento adatto a chi soffre di intolleranza al lattosio.

 



 
 

Kefir con potenti proprietà antibatteriche

 

 

Il probiotico kefiri Lactobacillus è stato dimostrato che inibisce a crescita di alcuni batteri nocivi per la salute, come il batterio della Salmonellosi, l’Helicobacter Pylori e l’Escherichia coli, principale responsabile delle infezioni urinarie.

 

 

La preparazione in casa

 

ingredienti per la preparazione del Kefir
ingredienti per la preparazione del Kefir

 

Come per la preparazione dello yogurt vegano, vi proponiamo come preparare il Kefir in casa, per gli amanti del fai da te.

 

 

Ingredienti per la preparazione del Kefir con latte

 

 

  • Granuli di Kefir, reperibili su Amazon
  • 2 tazze di latte possibilmente biologico o latte intero fresco
  • 1 vasetto di vetro tipo “4 stagioni”

 

 

Procedimento

 

 

Sterilizzare il vasetto di vetro, facendolo bollire qualche minuto in acqua.

 

Una volta sterilizzato e asciugato, versarvi il latte e aggiungere due cucchiai di granuli.

 

Chiudere il vasetto e attendere 12 – 36 ore.

 

Più i granuli di Kefir vengono utilizzati e più si velocizzano nella produzione.

 

Tenete presente che essendo elementi vivi, si moltiplicano, nel giro di un mese se trattati con le dovute maniere arriverete ad averne circa il doppio, volendo potete poi regalarne alle vostre amicizie che sono interessate ad assumerlo, oppure potete congelarli con un po’ di latte per poi riutilizzarli al momento del bisogno.

 

Una volta pronto filtrate con un colino e sciacquate sotto acqua corrente i granuli che saranno, poi pronti per una nuova produzione.

 

Granuli di Kefir
Granuli di Kefir

 

 

Preparazione del Kefir con latte di soia

 

 

Il procedimento è il medesimo per quello con latte di derivazione animale, l’unica differenza è che essendo un latte vegetale , si deve scegliere un latte di soia biologico e di alta qualità, questo vale sempre quando si utilizza un latte vegetale per il Kefir, perché additivi, vitamine, conservanti e aromi potrebbero in breve uccidere i vostri grani. Leggete bene gli ingredienti prima dell’acquisto.

 

I grani di Kefir nel latte di soia si riproducono molto più lentamente rispetto che nel latte vaccino e col tempo perdono la forza e vitalità.

 

Un metodo per farli “riprendere” è quello di metterli per un paio di produzioni nel latte vaccino, per poi ricominciare con la soia.

 

Tenete presente, che nella soia il Kefir potrebbe avere delle tempistiche di produzione un po’ più lunghe rispetto all’altro tipo, circa 36 – 48 ore.

 

Le prime 4 o 5 volte purtroppo dovrete buttare quanto ottenuto, quindi fatene una piccola quantità. Si userà il 50 % di latte vaccino e il 50 % di latte di soia in modo da permettere ai grani di adattarsi e si aggiunge anche un cucchiaino di zucchero per dargli più nutrimento, dato che il latte di soia non contiene lattosio.

 



 

 

Preparazione per le prime volte con latte di soia

 

 

Nel vasetto di vetro si versa 50% di latte vaccino e 50% latte di soia con l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero e due cucchiai di granuli.
Chiudere il vasetto e dopo 48 ore, purtroppo buttare il filtrato, così per 4 o 5 volte, sciacquare i granuli e preparare il Kefir nel modo classico mettendo solo latte di soia con l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero per dargli forza e cominciare a consumare il Kefir.

 

 

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi