Frigorifero un contenitore pericoloso? - bio-vegsalus

Frigorifero un contenitore pericoloso?

 

 

 

 

 

Avete mai pensato a cosa c’è nei nostri frigoriferi e  quanto può essere dannoso per la nostra salute?

 

Frigorifero, quante altre cose da gettare oltre ad un ammuffito peperoncino rosso o un pomodoro appassito.

Potrebbero esserci cibi che nascondono calorie, grassi trans e carichi di zucchero.


Proviamo a vedere un po’ ciò che andrebbe tenuto lontano dal nostro frigorifero.

 






frigorifero

Gli yogurt aromatizzati nel nostro frigorifero.

 

Fragola, mirtillo, vaniglia, uno yogurt aromatizzato, di 170 gr,  è carico 3 volte tanto di zucchero.

 

Provate, invece, un po’ di yogurt intero con frutti di bosco freschi e noci. Avrete meno zucchero, più fibre e molte più sostanze nutritive.

 

Ed essendo uno yogurt intero, aiuta a ridurre la fame meglio di quello senza grassi il che, può aiutare a perdere peso.

 



 

Ketchup.

 

 

Quella bottiglia è apparentemente innocua è sempre presente nel nostro frigorifero.

 

Ma quando si contano le calorie, nella dieta a basso contenuto di zucchero, in effetti, un quarto di essa è piena di zucchero, 4 grammi per cucchiaio.

 

Meglio una salsa un po’ piccante fatta in casa.

 

Per la salsa, mettere 2 cucchiai di olio d’oliva in una padella larga e portare a calore. Aggiungere uno scalogno tritato e far rosolare per 5/6 minuti, fino a che non sia morbido e fragrante.

 

Aggiungere un cucchiaino di origano e peperoncino in polvere o a pezzetti, come più piace, sale, pepe e mescolare per un minuto.

 

Unire 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, una scatola grande di pomodori tagliati a pezzetti, meglio usare quelli freschi, possibilmente San Marzano, circa un kg. Unire una spruzzata di vino rosso o aceto balsamico e una manciata di foglie, tritate grossolanamente, di basilico.

 

Portare ad ebollizione, ridurre il calore e far bollire per un’ora, mescolando spesso. Se la salsa si raddensa troppo aggiungere un po’ d’acqua fino a raggiungere la consistenza desiderata. 

 

 

 

 

Maionese.

Un cucchiaio ha circa 110 calorie. La stessa quantità di senape di Digione ne ha circa 15, e se ne usa molto meno.

 

Se la tentazione di spalmare qualcosa su un panino è troppo forte, gettate la maionese e mantenete la senape, oltretutto per chi non ama troppo il piccante, la si può trovare dolce o media.

 

 



Coffee creamer o crema pronta per il caffè.

E’  piena di zucchero o dolcificanti artificiali e aromi artificiali.

 

Gli ingredienti possono includere: sciroppo di mais, olio di soia, olio di cotone, caseinato di sodio, fosfato di di potassio, mono e digliceridi, e stearoil sodio lactylate.

 

L’unico vantaggio di questa crema è che è un bene per quelle persone che sono intolleranti al lattosio, ma basta usare del latte senza lattosio e si è risolto il problema.

 



Bibite anch’esse contenute nel nostro frigorifero.

Nessuna sorpresa qui.

Sappiamo che sono cariche di calorie e non hanno quasi nessun valore nutritivo.

Per un’alternativa, provare l’acqua gassata con un po’ di limone per dare sapore.




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hot Dogs o  wurstel.

 

Carne che è stata lavorata per farla durare più a lungo (tramite polimerizzazione o affumicatura, per esempio) il suo consumo è stata collegato al cancro del colon-retto e, anche, al cancro dello stomaco.

 

Questo include hot dogs, salsicce e carne in scatola, tra gli altri.

 

Inoltre, se si sapesse cosa contiene la maggior parte degli hot dogs, ci passerebbe lavoflia di mangiarli.

 

Acqua tonica.

 

La chinina che dà all’acqua tonica quel gusto amaro unico, è addolcita per la somma di 124 calorie a bottiglia (340ml), che è quasi la stessa di una cola.

 

Se la si utilizza come mixer per cocktail, al suo posto provate club soda (acqua gassata artificialmente, con un sifone da seltz, che viene appunto, utilizzata per preparare i cocktails) e lime, funziona bene e ha molte meno calorie.

 




 



Gelato…in scatola.

 

Stiamo parlando di quei piccoli contenitori, dai sapori folli, carichi di grassi e zuccheri, spesso più del doppio della quantità di un buon gelato artigianale.

 

Il miglior sostituto è lo yogurt con frutti di bosco freschi e granola.

 

Ma se proprio voglio il gelato, verificare il contenuto di grassi e zuccheri e scegliere una marca che ne contenga il meno possibile.

             

 

                                                         

Salse per insalate.

Hanno spesso un alto contenuto di grassi.

 

E quando sono a basso contenuto di grassi, di solito hanno un alto contenuto di zucchero o sale o dolcificanti artificiali, e sono piene di altri ingredienti che non si possono pronunciare.

 

Meglio condire la nostra insalata con nient’altro che olio d’oliva, sale marino, e un tocco di aceto, meglio di mele, se non piace l’aceto si può usare succo di limone, semplice e delizioso.

 

Patate fritte surgelate.

 

Comode e veloci, difficile resistere, quando i figli chiedono: “ci sono le patatine?”

 

Avendo nel congelatore quei deliziosi bastoncini, imbevuti di grassi, ricchi di contenuto calorico, cosparsi di sale, accanto agli spinaci surgelati, siamo onesti: se le patatine ci sono, non c’è speranza per gli spinaci.

                                                             

 



                                

Sottaceti.

La maggior parte dei sottaceti sono carichi di sale.

 

Ma i cetrioli , che si mettono anche loro sottaceto, sono sani per la salute. Hanno un sacco di acqua, che può aiutare a rimanere idratati.

 

Contengono anche antiossidanti e contribuiscono a frenare l’infiammazione.

 

Perché non comprarli freschi? Se si vuole un po’ di gusto in più, aggiungere un po’ di aceto e un pizzico di sale, ma non troppo.

 

 

 

Pizza congelata.

Anche questa è comoda e veloce, quando si va di fretta, ma…..la classica pizza surgelata contiene un bel po’ calorie (1.920 in una tipica “6-serving” pizza), grassi saturi (30 grammi), e sodio (5.040 milligrammi).

Meglio tenere verdure e zuppe nel congelatore, prepariamole prima e congeliamole per averle sempre a disposizione, non compriamo, anche qui, quelle surgelate: il cuore – e il girovita – ringrazieranno per questo.

 

Ed occasionalmente, o preparare la pizza in casa, o farsela portare bella calda e pronta, da una pizzeria, sempre meglio di quelle industriali surgelate.




                       

Birra.

Se vi piace bere una birra dopo il lavoro, ci possono essere alcuni benefici per la salute, quindi potrebbe valere la pena averla in casa. 

Ma come in tutte le cose, bisogna avere un po’ di moderazione, resistiamo alla tentazione di comprare un pacco da 6 lattine, da bere magari mentre stiamo guardando una partita comodamente spaparanzati sul divano.

 

Oltre alle calorie, l’alcol è legato a numerosi problemi di salute. Per non parlare dei postumi di una sbornia.

 



Tiriamo un po’ le somme.

 

Se veramente vogliamo restare in linea o, meglio ancora, attenti alla nostra salute, bandiamo dal nostro frigorifero questi alimenti.

 

Ma se proprio non ne possiamo fare a meno limitiamone l’uso e, dove possibile, facciamoli in casa,  ketchup, maionese, yogurt, pizza e anche le patatine fritte, sono alimenti che possiamo fare noi.

 

Saranno sempre più salutari che comprarli già pronti, pieni di zuccheri, additivi e conservanti.

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi