Depurare l' organismo dopo l' estate - bio-vegsalus

Depurare l’ organismo dopo l’ estate

depurare-lorganismo-dopo-lestate-per-eliminare-le-tossine-in-eccesso

 

 

 

Depurare l’ organismo dopo l’ estate

e ristabilirne l’equilibrio

eliminando le tossine accumulate.

 

 

 

Le vacanze, si sa, è il periodo dove ci si lascia andare un po’ di più, ci rilassiamo, ci prendiamo qualche piacere che magari durante l’anno evitiamo.

 

La mente è più leggera, siamo più aperti agli stimoli che ci danno belle sensazioni, ed è giusto così.

 

Ma quando si torna a casa, a volte, la bilancia ci segnala un qualche chilo in più, un po’ di stanchezza e poca energia, nonostante ci siamo riposati, escludiamo il tutto dicendoci, che forse è dato dal fatto che si torna alla solita routine e che in qualche giorno passerà tutto.

 

Tutto normale, ma l’organismo risente di tutti quei piccoli piaceri che ci siamo concessi e quindi l’accumulo di tossine immesse nel nostro corpo.

 

 

vacanze

 

 

Prepariamoci ad affrontare l’autunno e i mesi invernali e a sapere come depurare l’ organismo dopo l’ estate 

 

Bisogna preparare un programma per sapere come depurare l’ organismo dopo l’ estate e riequilibrarlo, perdendo anche quei chiletti in più.

 

Realizzare un’alimentazione facile da seguire, per non cominciare a stressare la nostra psiche con diete drastiche che probabilmente farebbero più danni che benefici.

 

Cinque pasti giornalieri, ricca di verdure che aiutano l’organismo, con un’azione dolce, a ripristinare le funzioni disintossicandosi.

 

 

Ma come depurare l’ organismo dopo l’ estate

 

 

Innanzi tutto, come detto prima, non fare diete drastiche che non potrebbero durare più di 3-4 giorni per non aumentare l’affaticamento e abbassare la pressione.

 

Essendo povere di calorie, molti elementi essenziali nutrizionali verrebbero a mancare con conseguente danno per l’organismo.

 

Una sovrabbondante dose di sostanza dannose per gli organi addetti, anche, all’eliminazione delle tossine, quali fegato, reni, intestino, polmoni, mandano i segnali che necessitano un’aiuto per l’eliminazione delle scorie che loro non riescono a smaltire.

 

Questi segnali possono essere mal di testa o di schiena, spossatezza o segnali più importanti come allergie da intossicazione, eruzioni cutanee, insonnia, ritenzione idrica.

 

I segnali che ci vengono inviati ci indicano come depurare l’ organismo dopo l’ estate dalle tossine in eccesso.


Come iniziamo a depurare l’ organismo dopo l’ estate ? Programma per la prima settimana con impatto soft.

 

 

Mettere in funzione i reni, che attraverso l’urina possano espellere le scorie, è una soluzione ottimale.

 

Bere molta acqua, dopo circa una settima già si possono vedere i benefici dell’eliminazione con uno sgonfiamento del corpo e una pelle più luminosa.

 

Bere appena svegli uno o due bicchieri d’acqua a temperatura ambiente e a digiuno, aiuta a mettere in funzione il metabolismo e la produzione dell’urina.

 

tisane-per-aiutare-la-diuresi
tisane per aiutare la diuresi

 

Depurare l’ organismo dopo l’ estate con l’acqua è uno dei sistemi più semplici ed efficaci, berne almeno 10 bicchieri nell’arco della giornata, essendo il nostro corpo composto da circa il 70% di acqua, si ha la possibilità di un ricambio idrico e la conseguente eliminazione delle tossine e della ritenzione idrica.

 

Se non si riesce a bere molta acqua, per depurare l’ organismo dopo l’ estate , ci si può far aiutare dalla natura con le spremute e i centrifugati di frutta e verdure fresche, che oltre ad apportare acqua contengono principi attivi che partecipano alla depurazione.

 

Dalle tisane di erbe che aumentano la diuresi o da gocce di tintura madre da aggiungere alla nostra classica bottiglia d’acqua che ci portiamo dietro tutto il giorno.

 

  • Tintura madre di Rosmarino, che tonifica il fegato e lo disintossica in profondità. Ha anche un vantaggio in più, oltre ad agire sul fegato, il rosmarino rinforza il sistema nervoso, dando vitalità a tutto  l’organismo.   60-70 gocce di T.M. in un litro e mezzo di acqua da bere durante la giornata.

 

  • Il Tarassaco, pianta considerata medicinale, svolge importanti azioni per le colecistopatie ed epatopatie. Con proprietà depurative e coleretiche, stimola la produzione della bile, con la sua capacità di emulsionare i grassi e veicolare i cataboliti verso l’intestino, oltre a proprietà stomachiche, toniche e diuretiche.   60-70 gocce di T.M. in un litro e mezzo di acqua da bere durante la giornata.

 

  • Il Cardo Mariano che tonifica il fegato e la vescica biliare e ne agevola il flusso. Contrasta l’insufficienza e la degenerazione epatica che può provocare nausea, mal di testa e costipazione, favorisce la rigenerazione delle cellule costitutive del fegato.   60-70 gocce di T.M. in un litro e mezzo di acqua da bere durante la giornata.



Assumere meno sale, si lo so non è facile mangiare insipido ma esistono “Trucchi” per condire gli alimenti senza incorrere nella sensazione del “non saper di niente”.

 

 

Utilizzare erbe aromatiche, in cucina noi non siamo molto abituati ad usarle, mentre sarebbe bene imparare a metterle nei cibi anche perché hanno principi attivi molto utili per il nostro organismo.

 

 

Basilico, origano, prezzemolo, timo, maggiorana, fate scorta di queste spezie e cominciate a usarle al posto del sale, poi sappiateci dire le vostre impressioni nei commenti, che sono sempre graditi , anche per migliorarci.

 

Anche la curcuma, lo zenzero, il curry, insieme al succo di limone con un po’ d’aglio e olio d’oliva, sono condimenti sostitutivi del sale.

 

Come tutti sappiamo il sale causa ritenzione idrica e aumenta la pressione del sangue, diminuirne l’uso non solo favoriamo la diuresi e quindi l’eliminazione delle tossine ma diamo la possibilità al nostro organismo di regolare meglio l’equilibrio dell’acqua all’interno ed estero delle cellule.

 

 Sia il sodio che il potassio trattengono acqua a livello cellulare, quindi meno sale apportiamo e più ci liberiamo della ritenzione.

 

Limitando gli alimenti salati, salatini, sottaceti, insaccati, formaggi e altri alimenti, dove basta guardare il contenuto di sodio dall’etichetta.

 

Gli alimenti lavorati e conservati industrialmente, che contengono alte quantità di sale come conservante, favorendo quando possibile tutti i prodotti freschi aiutando la diuresi.


Nella seconda settimana per depurare l’ organismo dopo l’ estate cerchiamo di ridurre l’apporto calorico e l’accumulo delle tossine.

 

 

Dobbiamo cercare di espellere le tossine accumulate, va bene con il bere acqua e calare il sodio, ma dobbiamo anche non sostituire quelle che siamo riusciti a eliminare.

 

Moderando l’alimentazione, allegerendola e distribuendola in tanti piccoli pasti, almeno cinque, durante la giornata è il nostro obiettivo.

 

 

Favoriamo consumo di alimenti freschi, le porzioni vengono calate in base alle necessità, alla fame, che sicuramente sarà più leggera aumentando le volte che si mangerà.

 

Evitiamo i cibi grassi, preferendo un’alimentazione a base di pesce, ricchi di Omega3, di carni bianche, olio d’oliva che con l’acido oleico e sostanze antiossidanti come la VitaminaE, polifenoli, danno un contributo a mantenere il peso ideale.

 

Limitiamo lo zucchero, scegliendo di usare la Stevia per dolcificare.

 

Cuocere possibilmente in modo naturale con pochi grassi, alla piastra, bollito, con pentola a pressione o al vapore, mangiare verdure possibilmente crude o cotte al vapore condite con un filo d’olio d’oliva.

 

Per depurare l’ organismo dopo l’ estate , quindi, distribuire i pasti almeno cinque volte al giorno, aiuta a digerire meglio e si evita l’accumulo dei cibi mal digeriti e delle sostanze utili all’organismo che però non vengono catalizzate nel giusto modo ed espulse prima che possano essere utilizzate dall’organismo.

 

Utilizzare maggiori verdure a foglia verde, favoriscono le funzioni renali e contribuiscono a quelle epatiche, con l’apporto di antiossidanti che proteggono il fegato dall’affaticamento dei radicali liberi.

 

Spinaci, Carciofi e Porri sono tre alimenti che aiutano a depurare l’ organismo dopo l’ estate essendo protettori delle funzionalità del fegato e contengono abbondanza di antiossidanti.


Attivare l’intestino per il processo depurativo bevendo più acqua e fornendo più fibre unitamente all’aumento dell’attività fisica.

 

Fare merenda con frutta fresca o verdura cruda è un’ottima cosa, aggiungere alle vostre insalate pezzi di spicchi di limone, arancia, pompelmo o mandarino e melograno, oltre a dare sapore, mettono in funzione gli enzimi epatici.

 

Depurare l’ organismo dopo l’ estate , purtroppo ci fa ricordare che le ferie sono finite.

 

Bisogna tornare alla solita routine e affrontare in forma perfetta i mesi a venire, quindi prepararci e depurare l’ organismo dopo l’ estate può essere un buon passo, per affrontarli in maniera serena e senza troppe costrizioni.

 

Cominciare già da ora a prepararci per le prossime vacanze aiuta ad affrontare il tempo senza fretta e senza corse per arrivare ai traguardi ripromessoci.

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi