Cervello femminile cervello maschile - bio-vegsalus

Cervello femminile cervello maschile

 

Il cervello femminile è diverso da quello maschile?

 

Cervello femminile diverso da quello maschile? Logicamente non è facile rispondere a questa domanda.

 

Anche se qualche caratteristica è più comune in un sesso che nell’altro, mentre alcune sono comuni in entrambi, la maggior parte delle persone hanno un mix unico.
L’aspetto è uguale, ma cambia il funzionamento. Tramite la ricerca sono state scoperte delle differenze fondamentali che spiegherebbero perchè maschi e femmine pensano e si comportano in modo proprio.

 



 

Confronto della struttura del cervello femminile con quello maschile.

 

L’Università di Tel Aviv ha utilizzato un approccio interessante e molto approfondito per confrontare la struttura del cervello femminile e maschile.

 

Hanno dapprima misurato la quantità e la posizione di materia grigia (chiamata materia pensante) in 116 parti del cervello, per scoprire quali aree mostravano le maggiori differenze di sesso.
Successivamente, ogni scansione è stata segnata sia come zona che rientrava in quella “femminile”, sia come zona che rientrava in quella “maschile”, o anche nel mezzo.

 

Si è scoperto che forse solo 6 su 100 dei cervelli analizzati, erano sistematicamente di un singolo sesso. Molti altri avevano un mosaico di caratteristiche maschili e femminili che variavano ampiamente da persona a persona.
Mentre alcune attività erano più comuni nelle donne e altre negli uomini , il 98% di quelli studiati non si adattava ad un profilo chiaro.

 

In sostanza i risultati suggeriscono che “il cervello umano non appartiene ad una categoria ben distinta.”

Femminile e maschile a confronto
Femminile e maschile a confronto

 

Le “ Mappe stradali del cervello” svelano le differenze.

 

Le “mappe stradali del cervello” sono le vie nervose che scorrono nel cervello, proprio come un sistema autostradale.
Invece di studiare la struttura del cervello, uno scienziato ha esplorato queste vie nervose.

 

Ha scoperto che, prima dei 13 anni il circuito mentale tra maschi e femmine appare simile, è durante la pubertà che gli ormoni possono avere un effetto potente e cambiare il cervello di un adolescente.

 

“I nostri studi stanno trovando differenze significative nel circuito cerebrale di uomini e donne, anche quando stanno facendo la stessa cosa: è come se due persone andassero da Philadelphia a New York, prendendo percorsi diversi, ma per finire nello stesso luogo ” dice Ragini Verma, PhD, dell’Università della Pennsylvania a Philadelphia.

 

Le differenze nelle “mappe stradali del cervello” (scientificamente conosciute come “il connettoma“) sono in grado di spiegare il motivo per cui i maschi superano le femmine in alcune prove di abilità mentali, mentre le femmine hanno il vantaggio in altre.


 

Chi è migliore, cervello femminile o cervello maschile?

 

Le donne hanno più connessioni tra emisfero destro e sinistro, questo potrebbe dare loro un vantaggio nel mettere insieme le informazioni provenienti da fonti diverse e trarre conclusioni.

La metà sinistra del cervello gestisce il pensiero logico, e il destro è associato con l’intuizione. Sono più intuitive, hanno migliore memoria, sono più emotivamente coinvolte quando ascoltano qualcuno.

 

Il cervello degli uomini ha più connessioni all’interno dei medesimi emisferi, il che aumenta la loro percezione, rendendoli più in sintonia con quello che sta succedendo intorno a loro in modo che possano agire.
Avendo, gli uomini, connessioni più forti tra le aree cerebrali, tendono a fare un lavoro migliore in compiti che richiedono coordinazione occhio-mano e la comprensione in cui gli oggetti sono nello spazio, come lanciare una palla o martellare un chiodo.

 

 

Grandezza del cervello.

In media, il cervello maschile è più grande di un 10% circa rispetto al cervello femminile.

 

“Tuttavia, più grande non significa più intelligente”, spiega Daniel Amen, MD, che ha studiato più di 45.000 scansioni cerebrali. “le differenze del quoziente intellettivo che sono state trovate in uomini e donne, non dipendeva dalle dimensioni del cervello.”

 

cervello femmiile

 

 

Ma i modelli non sono regole.

 

Mentre queste intuizioni sono intriganti, Ragini Verma, neuroscienziata dell’Università della Pennsylvania a Philadelfia, sottolinea che non necessariamente si applicano a tutti.

 

“I nostri studi stanno confrontando le prestazioni dei maschi e femmine, in media, in alcuni compiti,” dice.

“Gli individui di entrambi i sessi possono avere grandi variazioni nelle loro capacità”, dice Verma. “Per esempio, io ho tre specializzazioni in matematica ma nessun senso della direzione.”

 

Lo studio di Tel Aviv, sostiene l’idea che, le differenze sessuali nel cervello, possono dipendere dalla famiglia e dall’ambiente culturale in cui sei cresciuto e quello che ti è successo nella vita.

 

Quando il cervello elabora gli stessi segnali più e più volte, queste reti diventano più forti, quindi, anche se i cervelli maschili e femminili all’inizio sono simili, possono diventare diversi nel corso del tempo, in base a come i ragazzi e le ragazze sono trattati diversamente e con aspettative diverse.
E il cervello in grado di adattarsi. Come quando qualcuno perde la vista, migliorando nel tatto e nell’udito, che funzionano da “vista”.

 

Una cosa è certa, è che, al di là delle differenze femminile-maschile, la teoria secondo la quale utilizziamo solo una piccola parte del nostro cervello è falsa, persino quando dormiamo, il cervello, tutto, è attivo.

 

Se vi fa piacere approfondire l’argomento su come è nata questa credenza leggete l’articolo su questo sito, galileonet.

 



fonte: webmed

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi