Calli e duroni cause e rimedi naturali - bio-vegsalus

Calli e duroni cause e rimedi naturali

CALLI E DURONI: cause e rimedi

 

Calli e duroni sono una delle condizioni più persistenti e fastidiose che interessano i piedi. E ‘essenziale capire le cause che li provocano, per impedire loro di svilupparsi, così come i rimedi efficaci.

 

I piedi sono una delle parti più utilizzate del nostro corpo, sono la forza principale dietro i nostri movimenti.

 

Questo significa che  ricevono un sacco di tensione, il peso e le forze di impatto, causate sia da una corsa che dal camminare, dal restare in piedi, o anche solo per mantenere il nostro equilibrio.

Calli e duroni si possono sviluppare per eccessivo attrito, o pressione su una parte della nostra pelle e ciò provoca fastidiosi e, talvolta, dolorosi ispessimenti in quelle zone.  Il termine medico per la pelle ispessita che forma calli e duroni è ipercheratosi.

 

Calli e duroni non sono la stessa cosa.

Un callo è generalmente più piccolo, ed è essenzialmente una zona di pelle infiammata che circonda un centro duro, spesso si sviluppano nelle zone tra le dita o la parte superiore dei piedi, sono spesso dolorosi, anche quando sono piccoli.

I duroni sono solitamente più grandi e si possono trovare sul fondo dei piedi, così come nelle mani e di solito non sono dolorosi.



 

Che cosa provoca i calli e duroni ?

 

La causa è la pelle morta, causata da una pressione eccessiva o frizione, questo ispessimento è un meccanismo di difesa naturale che rinforza la pelle nelle zone di attrito o di pressione eccessiva.

 

Calzature non idonee, che esercitano dell’attrito in punti specifici dei piedi, anomalie nella deambulazione o movimenti, che si traducono in un aumento della pressione in specifiche aree, possono essere la causa.

 

Sembra strano ma i duroni possono essere effettivamente utili, infatti, la pelle indurita può proteggere la parte inferiore del piede da tagli e forature, così come per le mani.

 

I calli nelle dita delle mani possono svilupparsi a causa dell’uso ripetitivo di strumenti come suonare la chitarra, una volta c’era il callo dello scrittore, adesso forse meno con l’uso di tablet anche nelle scuole, questi calli sono intesi come uno scudo protettivo.

 

Persone di tutte le età possono essere colpite, ma sono particolarmente comuni nelle persone con più di 65 anni di età.

 

Calli e duroni tendono a svilupparsi più facilmente in pazienti diabetici, in quanto il loro flusso sanguigno è limitato nelle estremità, rendendo più facile per la pelle morta accumularsi in quel punto.

 

Come possono essere trattati calli e duroni? Ci sono rimedi casalinghi?

 

Ci sono molti rimedi farmaceutici che si possono applicare a casa, come l’acido salicilico, contenuto anche nei prodotti contro le verruche.

 

L’acido salicilico è un cheratolitico, il che significa che dissolve la proteina (cheratina) che costituisce la maggior parte sia del callo, che lo spesso strato di pelle morta che spesso lo circonde.

 

I trattamenti all’acido salicilico sono disponibili in diverse forme, tra cui:

 

applicatori,
gocce,
tamponi,
cataplasma.

 

Generalmente si raccomanda di non usare l’acido salicilico alle persone con diabete o quando c’è cattiva circolazione. In queste situazioni, l’applicazione di acido salicilico può potenzialmente portare alla formazione di ulcere sulla pelle.

 

Un medico può aiutare a determinare se i prodotti a base di acido salicilico sono sicuri per l’uso su un particolare individuo.



Non tentare di tagliare o radere via calli e duroni a casa, può portare a infezioni potenzialmente pericolose dei tessuti circostanti.

 

Questo genere di operazione dovrebbe essere eseguita da un podologo o altro operatore sanitario. Un professionista sanitario può anche prescrivere antibiotici per eventuali calli o duroni che si sono infettati.

La rimozione chirurgica di calli è raramente necessaria.

 

Rimedi  naturali per calli e duroni

 

calli e duroni

 

Limone

Quando si è affetti da un callo doloroso, la maggior parte di quel disagio parte dal centro duro del callo, che viene costantemente premuto, provocando ancora di più l’infiammazione.
Il succo di limone è ricco di antiossidanti e agenti lenitivi naturali che possono ammorbidire la pelle indurita.
Alla fine, il centro duro del callo cadrà, alleviando il dolore.

 

Cipolla

Le cipolle sono ricche di nutrienti e acidi potenti che possono neutralizzare le infezioni e stimolare il sistema immunitario , il succo di cipolla può anche ammorbidire la pelle indurita e sfaldare così la pelle morta.
Nel caso del callo, è possibile applicare una cipolla direttamente sul punto interessato e coprire con una benda.
Entro 1-2 giorni, questo dovrebbe causare l’ammorbidimento del callo e di conseguenza la sua caduta.

 

Olio di ricino

Se si è affetti da un caso di calli o duroni, uno dei migliori rimedi è lolio di ricino. Questo vecchio rimedio, può ammorbidire in modo efficace il callo, se mescolato con acqua calda e sapone.
L’applicazione di una pietra pomice sul callo dopo un ammollo in acqua calda con olio di ricino, riduce in modo rapido e indolore il callo.

 

Vitamina E

Quando si tratta di antiossidanti naturali, che possono migliorare la salute della nostra pelle in innumerevoli modi, la vitamina E è la soluzione migliore.
È possibile applicare direttamente un concentrato di vitamina E  svuotando una capsula di gel, oppure si può semplicemente aumentare la quantità di vitamina E con l’assunzione di alimenti.
Ciò contribuirà ad aumentare la salute della pelle e ad eliminare quella morta. Ricchi di vitamina E sono i semi di girasole, nocciole, broccoli e zucca .

 

Bicarbonato di sodio

Questo potente rimedio naturale è particolarmente buono come esfoliante e per ossigenare la pelle
È possibile immergere i piedi in bicarbonato di sodio mescolato con acqua calda,  questo ammorbidisce i calli.
Il bicarbonato di sodio aiuterà anche a proteggere la pelle esposta, da funghi o infezioni batteriche, che possono essere comuni a seguito della rimozione di calli e duroni.

 

Massaggi

Il massaggio induce un maggior flusso di sangue in quella zona del corpo.
Il sangue ossigenato può aiutare al ricambio delle cellule morte della pelle, spingendo quelle cellule della pelle sana, in superficie.
Massaggiare può anche ammorbidire la pelle indurita che copre il callo, rendendolo più facile da rimuovere.
&nbsp


Liquirizia

Non solo da mangiare, la liquirizia può essere applicata direttamente sui calli e duroni, sotto forma di pasta fatta mescolando polvere di liquirizia con semi di senape e acqua.
La ricca miscela di antiossidanti e altri composti che si trovano nella liquirizia, può accelerare il processo di desquamazione della pelle morta e spingere fuori il centro duro del callo.

 

Papaya

 

calli e duroni

Questo incredibile frutto può essere una applicazione topica per calli e duroni.
Basta estrarre il succo da una papaia e applicarlo delicatamente sui calli e duroni. Questo aiuterà la pelle morta a cadere e anche ad asciugare la zona della pelle, grazie alle sue proprietà astringenti, accelerando il processo di guarigione.

 

Sali di Epsom

Anche se questo non è il rimedio più veloce, è uno dei più efficaci. Versare i sali in un bagno di acqua calda, immergere i calli e duroni per 10-15 minuti.
La miscela di minerali e organici composti, dei sali di Epsom contribuirà ad ammorbidire la superficie indurita per poter eliminare il callo.
Fate questo lentamente, tuttavia, non scavando troppo in profondità nel piede, che si aprirebbe alle infezioni e altre complicazioni.

 

Come si possono prevenire calli e duroni?

 

In molte situazioni, calli e duroni possono essere evitati riducendo o eliminando le circostanze che portano ad un aumento della pressione in punti specifici sulle mani e sui piedi.

 

Indossando scarpe comode è utile, l’idea è quella di evitare di dover premere all’esterno del quinto dito o il quarto e il quinto dito insieme, per prevenire calli in queste aree.

 

Un altro approccio è quello imbottire l’area potenzialmente interessata.

 

Molti tipi di imbottiture sono disponibili:

 

  • cuscinetti da mettere tra le dita,
  • in schiuma o fustagno da mettere sopra i luoghi dove si formano i calli
  • imbottiture con fori al centro (a forma di ciambelle o ciambelle), che ridistribuire la pressione attorno al callo.
  • ammortizzare con solette  per alleviare la pressione meccanica

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi