Caffeina intolleranza e assuefazione: bio-vegsalus - bio-vegsalus

Caffeina intolleranza e assuefazione: bio-vegsalus

la tazzina di caffè irrinunciabile per svegliarsi

La Caffeina

 

 

 

Intolleranza alla caffeina

 

 

La Caffeina è una sostanza alcaloide naturale rinomata per le sue proprietà stimolanti, si trova comunemente nel caffè, te, cioccolata, come la nicotina assuefazione e spesso provoca crisi da astinenza caffè.

 

E’ importante ricordarsi che la caffeina non si trova solamente nel caffè, ma in molte altre bevande o prodotti, sempre più frequentemente oggi infatti viene utilizzata in barrette dietetiche e bevande energizzanti, prodotti erboristici analgesici, cosmetici anticellulite, nonché in molte altre specialità farmaceutiche acquistabili senza ricetta medica.

 

 

Effetti della Caffeina

 

 

Uno degli effetti più conosciuti della Caffeina è la sua capacità di agire come eccitante in grado di ritardare in maniera temporanea la sensazione di fatica, di migliorare i riflessi e la

caffè e cioccolata alimenti che contengono caffeina
caffè e cioccolata alimenti che contengono caffeina

capacità di concentrazione e di avere una blanda azione analgesica.

 

 

Una nota pubblicità di bevanda energetica, non per niente, enfatizza la proprietà energizzanti e stimolanti facendo “mettere le ali” a chi la beve.

 

Quest

 

Voi avete mai provato le bibite energizzanti?

Ne esistono molte marche in commercio, che non stiamo ad elencare, ma ci piacerebbe sapere la Vostra opinione a riguardo, gli effetti che producono, se veramente sono così energizzanti come pubblicizzato e soprattutto se danno assuefazione.

Scrivetelo nei commenti sarà utile per noi ma soprattutto per chi ci segue, che avrà opinioni diverse.

 

La sua conformazione chimica la rende idonea anche a concentrazioni molto basse, ad interagire con specifici recettori biologici che regolano la funzionalità del sistema cardiovascolare, endocrino e nervoso favorendo il rilascio di due ormoni chiamati Adrenalina e Noradrenalina e così facilitando l’aumento del metabolismo corporeo, della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e del numero di atti respiratori, aumentando così l’ossigenazione del sangue.

 



 

Altre funzioni della Caffeina sono

 

 

 

E’ una delle poche sostanze che ha la capacità di passare la barriera emato-cefalica e di attraversare la placenta e a essere presente nel latte materno.

 

 

Rinunciare alla Caffeina

 

 

La maggior parte delle persone beve il caffè per il sapore o per la carica energetica che dà all’organismo o per tutti e due i motivi, noi tutti , me compreso, alla mattina dopo alzati diciamo la fatidica frase “ mi devo prendere un caffè, se no non mi sveglio”, ma sappi che un consumo eccessivo danneggia gravemente l’organismo.

 

 

l'abitudine del caffè
l’abitudine del caffè

Ci ritroviamo a sorseggiare continuamente la bevanda alla Caffeina preferita e probabilmente è arrivato il momento di diminuire in numero di caffè o bibite energetiche in modo da aiutare l’organismo a recuperare le sue funzioni normali.

 

Il consumo dovrebbe essere massimo 400 mg al giorno per non avere problemi, equivalenti a quattro tazzine di caffè o 10 lattine di bibite gassate, superare questo limite si rivela dannoso.

 

 

I motivi principali per rinunciare alla Caffeina sono

 

 

  • Maggiore rischio di ipertensione;
  • Incapacità del fegato di filtrare altre tossine;
  • Carie dentali;
  • Indebolimento delle ossa;
  • Dipendenza;
  • Ansia;
  • Alterazione del ciclo del sonno;
  • La caffeina interferisce con la perdita di peso e sembra correlata a problemi di ipoglicemia;
  • Causa disidratazione e aumento di peso;
  • Non garantisce una gravidanza sana;
  • Riduce la libido o le prestazioni sessuali.

 

Quando si decide di smettere ad assumere Caffeina, vuoi per problemi di intolleranza o altri disturbi di salute oppure solo perché riteniamo di portare avanti una vita più salutare, bisognerebbe iniziare gradatamente, soprattutto se sono diversi anni che si beve caffè.


Si inizia cercando di eliminare una bevanda al giorno mantenendo questo dosaggio per una settimana.

 

 

Se ci si accorge che viene a mancare il rituale del caffè della mattina o della bibita di metà pomeriggio, sostituire la bevanda con una decaffeinata.

 

 

Passata la settimana togliamo la seconda bevanda con Caffeina che si prende nell’arco della giornata e lo si fa per un’altra settimana.

 

 

Si continua togliendo bevanda per bevanda e di settimana in settimana finché non si saranno tolte tutte le bevande contenenti Caffeina.

 

 

 

Metabolizzazione della Caffeina nell’organismo

 

 

La Caffeina è metabolizzata nell’organismo dall’enzima Citocromo.

 

 

Ogni individuo possiede due copie del gene CYP1A2 e le varianti esistenti sono due, chi le possiede tutte e due viene considerato un metabolizzatore della Caffeina veloce, chi invece ne possiede solamente uno è un metabolizzatore lento.

 

 

Chi metabolizza la Caffeina lentamente deve monitorare la dose quotidiana dell’alcaloide, questo perché se viene consumato in maniera eccessiva, possono avere effetti negativi sul loro organismo compreso l’aumento del rischio d’infarto.

 

 

Ulteriori studi scientifici, hanno messo in relazione la Caffeina con gravidanza e fertilità.

 

 

Le donne che metabolizzano lentamente hanno un rischio maggiore di abortire e una riduzione della fertilità.


Una tazzina di caffè è soprattutto per gli italiani una abitudine quotidiana radicata e difficilmente rinunciabile.

 

 

Ma sarà un’abitudine sana?

 

 

E lo sarà per tutti?

 

per saperne di più sulle intolleranze alimentari consigliamo questo libro: Un testo chiaro e scorrevole, accessibile a tutti e ricco di schemi, tabelle e solidi riferimenti scientifici distribuiti nei numerosi ma brevi capitoli del libro.
Un testo chiaro e scorrevole, accessibile a tutti e ricco di schemi, tabelle e solidi riferimenti scientifici distribuiti nei numerosi ma brevi capitoli del libro. Un ulteriore stimolo viene dal ricettario, comprendente oltre 50 ricette equilibrate.

 

 

Liberi da Allergie e Intolleranze Liberi da Allergie e Intolleranze
Ricette e consigli per prevenire allergie e intolleranze in adulti e bambini
Michela Trevisanù Su il Giardino dei Libri

 

 

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Se ti va di condividere sei il benvenuto e ti ringrazio se deciderai di farlo, se invece non lo fai ti ringrazio lo stesso per aver visitato il mio blog.

 

 

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi