Alimentazione 10 cibi poco conosciuti ma ricchi di nutrienti - bio-vegsalus

Alimentazione 10 cibi poco conosciuti ma ricchi di nutrienti

 

 

Alimentazione :10 cibi poco conosciuti

 

 ma eccezionali nei nutrienti che forniscono

 

 

Quando si parla di alimentazione, ultimamente, ci  declamano tanto i poteri miracolosi di alimenti super esotici, come l’Acai  ( l’Acai è un frutto dell’Amazzonia) o le bacche di Goji, ( queste bacche rosse crescono spontaneamente nelle valli himalayane, nella Mongolia, nel Tibet, nelle province della Cina dello Xinjiang, dello Ningxia, e nella regione autonoma della Mongolia Interna.) e loro simili, che crescono nelle foreste pluviali.

 

Sono stati propagandati per i loro profili eccezionalmente nutrienti, ma oltre ad essere dannosi per
l’esistenza stessa dell’ambiente in cui crescono, lo sono anche per il nostro portafoglio, visto il loro prezzo che spesse volte per molti di loro sono alle stelle.

 

La verità è che i loro parenti locali più umili, non sono meno miracolosi e possono anche migliorare notevolmente l’assunzione di antiossidanti, che proteggono il corpo da condizioni come le malattie cardiache e il cancro.

 

 

 

Vediamo quali sono

 

 Le patate dolci

 

patate (FILEminimizer)
le patate dolci, ottime da inserire nella nostra alimentazione.

Un 250 gr circa, di patate dolci cotte fornisce 1.922 microgrammi  Retinol Activity Equivalents di beta-carotene, che, allo stesso modo del retinolo, è un’altra sostanza che si trasforma in vitamina A nel momento in cui entra nell’organismo.

 

Questa rappresenta una delle ragioni per cui, spesso è consigliato il consumo, nell’alimentazione, di alimenti contenenti beta-carotene, al fine di prevenire carenze di vitamina A. ( i livelli di assunzione di vitamina A vengono espressi in RAE).

 

La quantità di beta-carotene contenuta nelle patate dolci è il doppio di quello delle carote, e 16 volte quella dei broccoli.

 

E’ consigliabile mangiarle con la pelle, perchè così contengono quattro volte la dose giornaliera raccomandata per il beta- carotene.  Hanno un abbondanza di vitamina E, e sono praticamente senza grassi, (la maggior parte dei cibi ricchi di vitamina E, come gli oli vegetali, noci e avocado, contengono una buona dose di grasso.)
Forniscono anche vitamina B6, potassio e ferro.

 

 

Il cioccolato fondente e le fave di cacao

 

cacao (FILEminimizer)
fave di cacao

 

Ormai, si sa che il cioccolato al latte, essendo a basso contenuto di cacao, non offre i nutrienti che offre il cioccolato ad un più alto contenuto di cacao.

 

Detto questo, le fave di cacao sono quelle che offrono la più alta quantità di antiossidanti, fibre e magnesio, senza zucchero extra.

 

Il cioccolato contiene più antiossidanti, catechine (un tipo di flavonoide e antiossidante), che il tè verde, così come triptofano insieme a piccole quantità di feniletilamina e teobromina, che sono quelli che influiscono sull’umore.

 

Le fave di cacao possono essere costose, e sono esotiche, ma tutto il cioccolato lo è più o meno.

Fave di cacao su Amazon

Cocoa Nibs on Amazon.com
 

 

Cavolo riccio o nero

 

cavolo (FILEminimizer)
cavolo riccio o nero, meno conosciuto ma sempre ottimo

 

Il cavolo riccio, o kale, come lo chiamano gli anglosassoni, da noi conosciuto nella cucina toscana per l’uso nella tradizionale ribollita, ha il più alto livello di antiossidanti per porzione di qualsiasi altra frutta o verdura.

 

Il cavolo riccio o nero, ha un livello di ORACs estremamente elevato (Oxygen Radical Absorbance Capacity, ovvero la misura della quantità di’antiossidante contenuto in un alimento, più alto è l’ORACs, più antiossidanti l’alimento contiene.), e ha circa tre volte tanto luteina degli spinaci.

 

Mangiare le, tanto raccomandate, cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, apportano circa 1750 unità di ORAC, ma diversi studi suggeriscono che, per avere un migliore impatto, l’assunzione di antiossidanti, nell’alimentazione, dovrebbe essere aumentata tra le 3.000 e 5.000 unità ORAC.

 

Una porzione di lattuga iceberg contiene un valore ORAC di 105, una porzione di questo cavolo ne ha 1770!

 




 

Quinoa

 

quinoa- (FILEminimizer)
quinoa un alimento sempre più apprezato

 

La quinoa è  consumata nello stesso modo come i cereali (grano, avena, orzo, e segale), tuttavia, non è un cereale , ma piuttosto un membro della stessa famiglia degli spinaci, bietole, e barbabietole.Vengono utilizzati i semi è per questo che molti ricercatori si riferiscono alla quinoa come un “pseudocereale.”

 

Questo termine viene in genere utilizzato per descrivere gli alimenti che può  essere macinato facilmente trasformandolo farina.

 

ll riso integrale è fantastico, ne parliamo in un articolo qui, meglio del riso bianco, ma la quinoa è migliore.

 

E ‘uno dei pochi alimenti di origine vegetale che fornisce tutti i nove amminoacidi essenziali, tra cui la lisina.

 

Vanta anche uno dei più alti livelli di ferro a base vegetale, ed è una fonte eccellente per il  manganese, magnesio, rame, fosforo e fibre.
Quinoa su Amazon
Quinoa on Amazon.com

 

 

Lamponi

 

lamponi (FILEminimizer)
Lamponi rosso fuoco ma molto dolci

 

Lamponi possiedono un’attività antiossidante superiore quasi al 50% rispetto alle fragole, tre volte quella dei kiwi, e dieci volte l’attività antiossidante dei pomodori, secondo una ricerca condotta nei Paesi Bassi e pubblicato sulla rivista BioFactors

 

Il più grande contributo alla capacità antiossidante dei lamponi è dovuta alla presenza di ellagitannini, ossia una classe di composti che interagiscono positivamente con l’organismo umano svolgendo un’ azione positiva antivirale, antiossidante e chemio preventiva nei confronti di alcuni tumori, una famiglia di composti quasi esclusivamente contenuta nei lamponi.

 

Crescione

crescione (FILEminimizer)
Crescione, sano e croccante.

 

Pepato, delizioso crescione è una fonte di vitamine C, B1, B6, K, E, ferro, calcio, magnesio, manganese,
zinco, potassio, migliore delle mele, broccoli e pomodori.

 

A parità di peso il crescione ha più calcio del latte, più vitamina C di una arancia e ferro più assorbibile
degli spinaci (gli spinaci hanno un alto contenuto di acido ossalico, che blocca l’assorbimento naturale delferro).

 

120 grammi di crescione contengono una dose di potassio più alta di quella raccomandata giornaliera.



Papaia

 

papaya (FILEminimizer)
Papaya dolce e succosa nella nostra alimentazione

 

Le arance sono impressionanti, ma le papaia sono anche loro un’ottima fonte di vitamine C ed E e beta carotene, tre forti antiossidanti.

 

Le papaia, sono state inserite nella classifica dei 5 migliori frutti (insieme a guava, anguria, pompelmo e kiwi, ben prima di arance, mele e banane) per sei nutrienti chiave: vitamina C, acido folico, potassio, ferro, calcio, fibre e in più, carotenoidi, essenziali nella nostra alimentazione.

 

Sono anche ricche di enzimi che stimolano le secrezioni dello stomaco e la digestione. Così come sono una buona fonte di calcio, potassio e vitamine A e B.

 

 

Popcorn

 

popcorn (FILEminimizer)
Strano ma vero, più salutare di quel che si pensi, inseriamolo nell’alimentazione come snack

 

Sembra incredibile pensare al pocorn come un sano alimento da inserire nella nostra alimentazione, ma se non lo si mangia pieno di sale o di burro, il pocorn è davvero eccellente a livello nutritivo.

 

Un recente studio ha rilevato che la quantità di polifenoli antiossidanti che si trovano nel popcorn è
più alta di ben 300 mg in una porzione, rispetto a 114 mg per una porzione di mais dolce e di 160 mg per
una porzione di frutta.

 

Inoltre, una porzione di pop-corn fornisce circa il 13% della dose media giornaliera di polifenoli. E a
parte il contenuto di polifenoli notevole, il popcorn è grano integrale.

 

 

Edamame o fagioli di soia nell’alimentazione, non solo quella orientale

Edamame (FILEminimizer)
Soia, non solo germogli

 

Il nome giapponese edamame significa letteralmente “fagiolo dello stelo”, perché i fagioli di soia vengono di solito lessati mentre sono ancora attaccati allo stelo. Tale nome si riferisce sia al legume che alla pietanza.

 

Vengono lessati o cotti al vapore senza essere estratti dal baccello e serviti raffreddati o talvolta caldi.

 

Il sistema più comune è di raffreddarli, cospargerli di sale, prenderne uno con entrambe le mani, portare il lato concavo sulle labbra e schiacciare il baccello facendo entrare in bocca il fagiolo. I fagioli estratti dal baccello vengono mangiati mentre il baccello viene scartato.

 

Gli Edamame hanno livelli più elevati di proteine, vitamina K, acido folico e manganese della maggior parte degli altri legumi come i ceci, piselli e fagioli neri.

 

Forniscono anche fibre, sono una buona fonte di calcio, rame, ferro, magnesio, fosforo, tiamina,
vitamina A, vitamina C e la vitamina K.



Burro di mandorle

 

burro mandorle (FILEminimizer)
Un sapore particolare per un burro particolare

 

Forse non è tanto comune qui da noi, ma il burro di mandorle contiene dei livelli più alti di calcio, magnesio e fosforo, del burro di arachidi ormai molto comune sui nostri banchi della spesa.

 

Le mandorle contengono anche più vitamina E, antiossidanti, delle noccioline, e in genere il burro non contiene gli oli idrogenati e gli zuccheri che si possono trovare in molte marche di burro di arachidi.
Almond butter on Amazon.com
Burro di mandorle su Amazon

 

fonte .treehugger.com

Benvenuto/a lascia un commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica,in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi vigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi